lavare i denti al cane

Lavare i denti ai cani

In natura i cani non si lavano i denti, ma questo non vuol dire che farlo sia sbagliato. Proprio come i nostri, i denti dei cani sono soggetti a tartaro, placca, carie.

Problemi che possono portarne con sé altri, come infiammazione delle gengive e ascessi. Per non parlare del pessimo alito: mettere il proprio naso vicino alla bocca di un cane anziano può essere un’esperienza olfattiva devastante.
Nei casi peggiori il cane può perdere i denti, cosa per nulla piacevole.

Per evitare di giungere a questo punto, si consiglia di fare attenzione all’alimentazione dell’animale: meglio non dargli da mangiare solo cibo umido, ma anche secco e magari anche qualche bastoncino “puliscidenti” di quelli che si trovano nei negozi specializzati.
Questo perché il cibo secco sfregando sui denti elimina, almeno in parte, la presenza del tartaro. Ma la scelta migliore resta lavargli i denti. Se riuscite ad abituare il vostro cane, magari cominciando quando è ancora un cucciolo, potete lavargli giornalmente i denti con un apposito spazzolino. Presso i negozi specializzati troverete spazzolini e dentifrici adatti allo scopo.
Trovate anche bastoncini saporiti a forma di spazzolino, ma tale forma resta più un vezzo estetico da padroni che un vero beneficio.
Infine, una volta all’anno si consiglia visita dal veterinario con eventuale pulizia dei denti. Il più delle volte tale operazione necessiterà di anestesia totale, anche se praticata per un breve intervallo di tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.